Trekking tra i colori autunnali e il profumo della vendemmia

Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Prezzo
45,00 €
Cosa farai ?

Un percorso immerso tra i vigneti biologici dell' azienda vitivinicola Calatroni Vini per conoscere la biodiversità, la storia e i sapori del territorio.L’esperienza inizia con un percorso di 4 km tra i filari durante il quale far risvegliare i nostri sensi: dalla vista, all’olfatto, senza scordare udito e tatto. La guida, infatti, vi accompagnerà alla scoperta e riscoperta del piacere di stare a contatto con la natura, fino al rivivere l’emozione e il beneficio di camminare a contatto con la natura che risveglia i sensi e i ricordi.

L’esperienza continua con la visita della cantina e termina in agriturismo… per esercitare il gusto!
Qui assaporerete i vini dell'azienda abbinati a piatti preparati con materie prime locali da piccole realtà artigianali dell’Oltrepò Pavese: cominceremo con un ricco antipasto, proseguiremo con un risotto di stagione e termineremo con il dolce. Il prezzo include acqua e caffè. Disponibili varianti vegetariane e per intolleranza al glutine e al lattosio.Consigliato abbigliamento sportivo e scarpe di ricambio.

Informazioni utili
Montecalvo Versiggia, Pavia
Prenotazione anticipata: 48h
2-20 persone
Cani ammessi
Italiano
English
Sarete accolti da...

L’azienda Calatroni è un’azienda a conduzione familiare, che va avanti da generazioni. 

Scopri l'azienda

Invece di raccontarvi la storia di questa azienda “BIO” che produce nel pieno rispetto del territorio, vogliamo raccontarvi la storia di questa famiglia che con tenacia sta portando alto il nome dell’Oltrepò Pavese.

“L’undici novembre del 1964 Luigi Calatroni era seduto a un tavolo: di fronte a lui un foglio con il timbro del comune di Montecalvo Versiggia, un documento che avrebbe cambiato per sempre la sua vita e che aspettava solo una firma… la sua!

Quel foglio era un contratto che attestava il passaggio di proprietà dei terreni della Casa Bella dalla famiglia Vecchietti a Luigi. Fino al 1964, Luigi aveva coltivato quelle vigne di pinot nero da mezzadro, come le quattro generazioni che lo avevano preceduto. Il mezzadro era un viticoltore che pagava l’affitto del terreno con la metà della resa del vigneto (e si sa: per un viticoltore le proprie uve sono come figli).Dopo anni passati sotto il sole e la pioggia a curare la vigna, dopo la terribile campagna di Russia combattuta durante la Seconda Guerra Mondiale e un avventuroso ritorno in patria con mezzi di fortuna, il Vigiö d’la Cà Bela (cosi lo chiamavano) ce l’aveva fatta: aveva conquistato un lembo di terra in valle Versa e l’avrebbe tramandato con orgoglio alla generazione successiva.

Ma passiamo ai nostri giorni. Quante cose sono cambiate negli anni: i trattori sono macchine quasi perfette, la tecnologia in cantina si è evoluta e il concetto di vino non è più quello di una volta. È mezzogiorno e dalla cucina proviene un profumo di agnolotti appena preparati: Marisa chiama tutti a rapporto… “È ora di pranzo!”. Fausto scende dal trattore controllando bene che il tubo non perda olio, Cristian esce dalla cantina dopo essersi assicurato che tutte le botti siano a posto e Stefano, tornato dalle consegne, chiama le ragazze in ufficio “È pronto!”.

Avrai bisogno...

Consigliato abbigliamento sportivo e scarpe di ricambio.

Termini di cancellazione

Cancellazione gratuita fino a 48h prima dell'orario di inizio dell'esperienza

Variazioni

Data

Data di fine

Dove si svolge l'esperienza
Calatroni Vini
Via Canova 7, 27047 IT, Italia